Perché il sonno aiuta a guarire?

Potrebbe dipendere dal nemuri, un gene che produce una proteina dagli elevati poteri antimicrobici

Quando siamo malati la voglia di dormire aumenta, e un buon sonno ci fa guarire più rapidamente. Potrebbe dipendere dal nemuri, termine che in giapponese significa, appunto, “sonno”: è un gene che produce una proteina dagli elevati poteri antimicrobici e che, inoltre, induce il desiderio di dormire quando si è malati.

I ricercatori dell’Università della Pennsylvania, negli Stati Uniti, hanno osservato la sua azione nei moscerini della frutta, confermando che il sonno è strettamente legato alle funzioni del sistema immunitario. Una serie di esperimenti ha dimostrato infatti che il gene si attiva quando è in corso un’infezione o in seguito alla mancanza di sonno. I moscerini malati, in cui il gene nemuri veniva “silenziato” dai ricercatori, mostravano infatti minori necessità di dormire, anche in seguito a prolungati stati di veglia: per loro, però, il tasso di mortalità in seguito all’infezione era maggiore rispetto a quello dei moscerini, anch’essi infetti, del “gruppo di controllo”, che disponevano del gene attivo.

Gli scienziati ritengono che il gene potrebbe funzionare allo stesso modo anche nei mammiferi, considerando le generali affinità del sonno per tutto il regno animale.

Parola di Minions
Ecco perché sono sano come un pesce
Bee Do! Bee Do! Bee Do!
Don`t copy text!