Perché gli egiziani costruivano le piramidi?

Per custodire il corpo mummificato del morto in una tomba il più prestigiosa possibile.

Per spiegare il significato delle piramidi, le imponenti costruzioni che si possono considerare come il simbolo più appariscente della antica civiltà degli egizi, occorre rifarsi alle loro credenze religiose ed in particolare alla credenza in una vita ultraterrena.

Ogni individuo, secondo gli egizi, si componeva di quattro elementi:

  • il ka, che significava doppio e che indicava la copia immateriale del corpo;
  • il bai, che può essere paragonato all’anima della religione cristiana;
  • il khu, scintilla della fiamma divina,
  • e infine il corpo.

Il bai e il khu, quali elementi spirituali, erano fatto oggetti di culto e di preghiere, mentre il corpo, dimora del ka, richiedeva una cura ed una protezione particolari.

Per questo, il corpo doveva essere mummificato, per assicurarne la conservazione, e la tomba, vera e propria “casa del morto“, doveva essere il più confortevole possibile.

Parola di Minions
Ma si sono dimenticati le finestre
Bee Do! Bee Do! Bee Do!
Don`t copy text!